1

© Copyright 2018

Gianluca Pica
 


facebook
twitter
linkedin
instagram

facebook
twitter
linkedin
instagram

BLOG DI UNA GUIDA TURISTICA A ROMA

25/10/2018, 08:36

#romeisus, #rome, #roma, #obelisco, #quirinale, #dioscuri



OBELISCO-DEL-QUIRINALE
OBELISCO-DEL-QUIRINALE


 Può un monumento descrivere la lunga storia di Roma? Sì che può, se il monumento in questione è l’obelisco sul Colle Quirinale!



Davanti al #Quirinale, oggi sede del Presidente della Repubblica Italiana ma sorto, come edificio, già alla fine del ’500, a nessuno può sfuggire questo bellissimo obelisco affiancato da due enormi statue in marmo. Quello che vediamo è il cosiddetto Obelisco di Montecavallo, trasferito qui nel 1786 da Papa Pio VI. Eh sì, perché come accaduto in altre occasioni, anche questo obelisco è stato spostato, nel corso dei secoli, da una parte all’altra di Roma. Questo magnifico manufatto egizio fu, infatti, portato qui a Roma da #Augusto e messo dinanzi l’ingresso del suo mausoleo (insieme all’altro obelisco che oggi si trova in Piazza dell’Esquilino). Il grande blocco in granito è alto quasi 15 metri ed arriva quasi a 29 metri considerando il basamento. Immaginate che a Roma ce ne sono tanti altri di obelischi, rendendo l’Urbe la città con il maggior numero di obelischi al mondo! Perché? Semplicemente ciò è dovuto alla voglia degli Antichi Romani di adornare la Città Eterna con numerosi ornamenti provenienti dall’Egitto, conquistato militarmente nel I secolo a.C. Una serie di trofei di guerra, insomma, che alcuni imperatori romani sfruttarono per la propria immagine e propaganda. Oltre all’obelisco, ad impreziosire tutta l’area, abbiamo i due Dioscuri, accompagnati dai loro fidi destrieri: di epoca romana, queste sculture sono copie di quelle originali di Fidia e Prassitele. Si notano i loro corpi muscolosi e tesi, con i muscoli in primo piano, la fierezza dei due cavalli, la potenza sprigionata proprio dal marmo! I Dioscuri, Castore e Pollice, erano figli di Giove e furono fondamentali per la storia di Roma, in quanto avrebbero aiutato in più occasioni i Romani nel corso delle loro guerre. Come due eroi celesti, i Dioscuri contribuirono al successo militare di Roma, sottolineando come la Città Eterna dovesse prosperare quasi per diritto divino. Tutto il complesso, obelisco più Dioscuri, fu completato da Raffaele Stern nel 1818, per abbellire e decorare la sommità del Quirinale, uno dei colli più storici di Roma. In conclusione è interessante notare come, in un singolo monumento, abbiamo l’incontro di più culture: dall’obelisco di chiaro stampo egizio ai Dioscuri, eroi per i Romani e divinità per i Greci. Per finire, però, ad un Papa che proprio qui, davanti l’edificio del Quirinale che, in passato, fungeva da residenza estiva dei pontefici, spostò l’obelisco. E siamo alla fine del ’700. Quanti secoli in un singolo angolo di Roma. Bello vero? #romeisus #Rome #Roma #obelisco #unaguidaturisticaroma #atourguiderome


1
Web agency - Creazione siti web Catania