1

© Copyright 2018

Gianluca Pica
 


facebook
twitter
linkedin
instagram

facebook
twitter
linkedin
instagram

BLOG DI UNA GUIDA TURISTICA A ROMA

15/02/2019, 12:20

#atourguiderome, #unaguidaturisticaroma, #romeisus, #rome, #roma, #brenno, #galli, saccheggio, #campidoglio, #archeologia, #guidedtour, #tour, #furiocamillo, #livio



IL-PRIMO-SACCHEGGIO-DI-ROMA-(PRIMA-PARTE)


 Roma fu saccheggiata in molte occasioni, nel corso della sua lunga storia. Ed è pur vero, poi, che la prima volta non si scorda mai...



Oggi vorrei scrivere qualcosa a proposito del primo sacco subito da #Roma (seguirà secondo articolo in seguito), quello realizzato dai Galli Senoni, guidati da #Brenno, del 387 a.C. Tutto cominciò nel Luglio di quell’anno nei pressi di Allia, un piccolo affluente del Tevere posto a nord dell’Urbe. Incredibilmente, i Romani furono sbaragliati dai Galli. Si era in campo aperto, e da una parte vi erano i disciplinati ed organizzati Romani che combattevano seguendo la tattica greca a falange, mentre dall’altra parte vi era un’accozzaglia di uomini, privi di una vera strategia militare, che urlavano e ululavano brandendo le loro armi in ferro. Seguendo gli scritti di Tito Livio, che ricordo visse comunque secoli dopo l’accaduto, ed utilizzando anche la nostra immaginazione, possiamo pensare che i Romani persero perché, forse, sottovalutarono il nemico, sorprendendosi della sua reale potenza. Dopotutto era la prima volta che i Galli, dalle loro terre del centro Europa, scesero così tanto a sud da incontrare la giovane comunità di Roma. Forse i Romani rimasero sbalorditi da quegli uomini che combattevano quasi nudi e che, soprattutto, brandivano armi in ottimo ferro (i Galli erano abili nella metallurgia), utilizzando anche dei carri da guerra durante il combattimento. La loro ferocia e determinazione, il loro essere così diversi da tutto quello a cui i Romani erano abituati, portarono alla bruciante sconfitta. Fu così che, giusto il giorno dopo la battaglia di Allia, i Galli guidati da Brenno giunsero a Roma, in vista dei Sette Colli. Razziando e saccheggiando, giunsero infine ai piedi del Campidoglio, baluardo difensivo della città e zona fortificata. I maggiorenti e senatori, nobili e gli ultimi cittadini romani rimasti, convolarono tutti lì, asserragliandosi. Brenno le tentò tutte, anche la sortita notturna (che andò male grazie alle oche sacre a Giunone che, dal loro recinto sacro del tempio dedicato alla Dea, fecero un così gran schiamazzo da avvertire, nottetempo, del tentativo dei Galli di prendere il Campidoglio sotto la luce delle stelle), ma fallì. Per questo trovò un’altra soluzione: prendere per fame Roma. Alla fine i Romani cedettero e trovarono un accordo con Brenno, che pretese, per porre fine al saccheggio, mille libbre d’oro. Quantità esorbitante che i Romani, però, poterono pagare, fino a quando Brenno cominciò a pretendere sempre di più. Come possiamo vedere in questa immagine, Tito Livio ci narra di come il capo dei Galli, non soddisfatto dell’offerta romana, e forse anche per godersi ancor di più la vittoria, cominciò ad aggiungere sempre più oggetti alla bilancia che avrebbe dovuto stabilire il raggiungimento della soglia di 1000 libbre. Soglia che, dunque, andò via via alzandosi, fino a quando Brenno non aggiunse anche la sua pesante spada in ferro. Sarebbe stato in quel momento che qualcuno esclamò "Vae victis", e cioè "Guai ai vinti". Locuzione latina che sottolinea lo stato di sottomissione di una comunità nei confronti del nemico, nettamente vittorioso. Infine, però, seguendo sempre la tradizione e le parole scritte da Tito Livio, il generale Furio Camillo, che anni prima sconfisse Veio espugnandola e che poi fu espulso ed esiliato dalla comunità romana, tornò improvvisamente dal suo esilio, a capo di un esercito, riuscendo far fuggire Brenno da Roma. Queste sono le cronache così come le conosciamo oggi, grazie alle fonti scritte che abbiamo in nostro possesso. Ma nel prossimo articolo vi farò capire come, spesso e volentieri, tradizione non significhi per forza di cose realtà... #unaguidaturisticaroma #romeisus #Rome #Urbe #saccheggio #Galli #Campidoglio #unaguidaturisticaroma #atourguiderome


1
Web agency - Creazione siti web Catania