1

© Copyright 2018

Gianluca Pica
 


facebook
twitter
linkedin
instagram

facebook
twitter
linkedin
instagram

BLOG DI UNA GUIDA TURISTICA A ROMA

18/08/2019, 14:16

#unaguidaturisticaroma, #atourguiderome, #romeisus, #rome, #roma, #torre, #medioevo, #middleages, #tower, #pope, #papa



TORRE-DEL-PAPITTO:-STORIA-DI-UN-ANTIPAPA


 Nel corso dei secoli Roma ebbe molti momenti di caos, come quando si ritrovò non con un Papa, ma anche con un Antipapa. E questa torre ce lo dimostra...



Nell’Area Sacra di Largo Argentina, a ridosso dei resti di quattro templi romani che vanno dal III al I secolo a.C., svetta una piccola torretta di epoca medievale, denominata "Torre del Papitto". Eretta nel XII secolo, questa piccola chicca è legata ad un uomo, Pietro Pierleoni, che diverrà poi noto con il nome di Anacleto II quando fu eletto...antipapa! Eh sì, poiché questa torre è una diretta testimonianza storica di come la Roma medievale fosse spesso una città spaccata in due, con famiglie nobili e rivali che non esitavano a sfruttare il potere temporale ed il consenso popolare che la figura del pontefice poteva avere. Si arrivava tranquillamente ad organizzare diversi Conclavi per eleggere questo o quell’uomo, così da ottenere un Papa eletto ed un’antipapa non ufficialmente riconosciuto dalla Chiesa Cattolica. Questa piccola torre, dunque, ci proietta direttamente in un’epoca ingarbugliata e pericolosa per l’’Urbe, quando le strade della Città Eterna erano lastricate del sangue dei membri delle diverse famiglie nobili che spesso si attaccavano a vicenda. Avete presente i Montecchi e Capuleti del "Romeo e Giulietta" di Shakespeare? Ambiente e situazioni simili, ma spesso con ben più di sole due famiglie... Il toponimo "Papitto" deriva dal soprannome che l’antipapa Anacleto II aveva: era, infatti, denominato "Papetto", probabilmente per la sua bassa statura. Come avrete ormai capito, però, per avere un Antipapa serve anche un vero Papa. In questo caso il più acerrimo nemico di Anacleto II fu il Pontefice Innocenzo II, che tentò in tutti i modi di estrometterlo dalla città di Roma. Siamo nel 1130, ed il Papa Onorio II era ormai vicino alla morte. A Roma erano soprattutto due le famiglie che si contendevano il potere, all’epoca: i Frangipane, leali a Onorio II, ed i Pierleoni. Per evitare a tutti i costi che il Cardinale Pietro Pierleoni potesse diventare pontefice dopo Onorio II, nella notte tra il 13 ed il 14 Febbraio, alla morte del Papa, un gruppo di cardinali organizzò un conclave eleggendo al soglio di Pietro Gregorio Papareschi, che prenderà il nome di Innocenzo II. Tale elezione non fu ovviamente accettata dalla fazione dei Pierleoni che, organizzato un altro conclave con i cardinali a loro favorevoli, elessero come Antipapa proprio Pietro, che prese il nome di Anacleto II. Immaginate come la situazione si fece talmente pesante, con la stessa popolazione di Roma divisa tra i due uomini, che Innocenzo II dovette fuggire da Roma per cercare consensi, finanziamenti e nuovi alleati. Fu così che nel 1132 a Piacenza fu indotto un nuovo Conclave, alla presenza anche dei regnanti o esponenti di Inghilterra, Aragona e Castiglia, che scelse Innocenzo II come Papa legittimo. Per tale ragione in molti si mossero verso Roma per rimettere a posto le cose e cacciare Anacleto II dalla città, antipapa che fu anche costretto a rintanarsi a Castel Sant’Angelo, asserragliandosi nella fortezza. Anacleto II poi fuggì, cercando a sua volta alleati, sia in seno al clero che tra Re e Imperatori, per poi morire nel 1138. La "Torre del Papitto" è, oggi, una piccola testimonianza di ciò che è stato un tempo: di proprietà della famiglia dei Pierleoni, è capace di raccontare con forza un periodo turbolento per Roma, uno dei tanto che la Città Eterna visse nel corso della sua lunga storia. #unaguidaturisticaroma #atourguiderome #romeisus #Rome #Roma #Papa #Pope #Antipapa #torre #Medioevo #middleages


1
Web agency - Creazione siti web Catania