1

© Copyright 2018

Gianluca Pica
 


facebook
twitter
linkedin
instagram

facebook
twitter
linkedin
instagram

BLOG DI UNA GUIDA TURISTICA A ROMA

10/10/2019, 13:12

#unaguidaturisticaroma, #atourguiderome, #romeisus, #rome, #roma, #archeologia, #archeology, #acquedotto, #acqueduct



ACQUEDOTTO-VERGINE:-ROVINE-SOTTO-IL-CENTRO-COMMERCIALE
ACQUEDOTTO-VERGINE:-ROVINE-SOTTO-IL-CENTRO-COMMERCIALE
ACQUEDOTTO-VERGINE:-ROVINE-SOTTO-IL-CENTRO-COMMERCIALE


 Anche sotto i centri commerciali di Roma è possibile scoprire, e ammirare, meraviglie del passato. Questo è il caso della Rinascente e della sezione di Acquedotto Vergine visibile...



Se andate alla nuova Rinascente di #Roma, ma desiderate fare di tutto tranne che shopping, allora vi suggerisco di recarvi al piano di sotto per ammirare qualcosa che, a seguito degli scavi per l’ammodernamento del palazzo, è uscito fuori dal terreno: una porzione lunga circa 100 metri dell’Acquedotto Vergine, l’unico vero acquedotto di epoca romana ancora funzionante (sebbene soprattutto per monumenti e fontane come quella di Trevi). L’acquedotto fu inaugurato da #Augusto nel 19 a.C. ma in realtà l’opera ingegneristica va attribuita esclusivamente ad Agrippa, suo amico e generale fidato (nonché genero). Ma non solo, poiché Agrippa ricoprì numerose cariche pubbliche, e molto di esse potevano garantire la giusta visibilità ad Augusto, rendendolo agli occhi dei Romani un uomo capace di garantire il benessere del popolo, in particolare delle classi più disagiate. In pieno stile romano, ed in questo particolare contesto politico, Agrippa volle prima di tutto autocelebrarsi, dando anche una grande spinta propagandistica ad Augusto stesso. E quale modo migliore se non quello di costruire un nuovo acquedotto, capace di portare acqua fresca nella sempre assetata città di Roma? L’Acquedotto Vergine ha falde e sorgenti hanno origine nella zona di Salone, a sud-est di Roma. Correndo per circa 20 chilometri, di cui lungamente in tunnel sotterranei (un modo per evitare che i nemici potessero distruggerlo), l’acquedotto arrivava sino alla zona del Campo Marzio, dove attualmente è situato il #Pantheon. Il famoso monumento romano fu realizzato proprio per volere di Agrippa che, tra le altre cose, fece erigere nei dintorni anche altri straordinari edifici, come una basilica ed un impianto termale, entrambe dedicate a Nettuno. Proprio per alimentare quelle che sono considerate come le prime, vere e grandi, terme pubbliche di Roma, Agrippa volle incanalare l’acqua proveniente da Salone. Un percorso tortuoso quello di questo acquedotto, che passa di sotto e a fianco dei colli romani. Un percorso sotterraneo ancora oggi in parte percorribile per quello che rimane, a tutti gli effetti, uno dei simboli della Roma antica, un monumento all’ingegneria romana che, ricordiamolo, è possibile ammirare entrando in un moderno palazzo, restaurato da poco, il cui core business sarebbe lo shopping. A Roma possono accadere anche miracoli del genere... #romeisus #Rome #acqua #acquedotto #unaguidaturisticaroma #atourguiderome #archeologia #archeology


1
Web agency - Creazione siti web Catania